0

0

BEM: Become human, il trailer cita la serie originale

In arrivo nelle sale giapponesi il seguito della serie dell'anno scorso

0

0

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Manca poco all’uscita nei cinema giapponesi del film BEM: Become human, ispirato all’anime horror del 1968. Il trailer pubblicato nei giorni scorsi richiama il prologo degli episodi storici, che spiegava l’origine dei tre yokai protagonisti: un tempo, su una distesa d’acqua, galleggiava un’ampolla contenente un nucleo vivente, che dividendosi diede origine a Bem, Bera e Bero, tre esseri mostruosi ma dediti alla giustizia.

Il film uscirà il 2 ottobre in Giappone, ma non è ancora nota la data di pubblicazione italiana. Nei trailer, la forma “umana” degli yokai sembra sostanzialmente aver perso i tratti anomali. Si aggiungono nuovi personaggi: la trama parte infatti dalle indagini della giovane detective Sonia Summers sulla Draco Chemical, misteriosa società farmaceutica. La ragazza incontra Bellum Eisberg, un uomo identico a Bem, che si pensava morto in un incidente.

Bem, Bera e Bero: mezzo secolo di horror

Creato da Saburo Sakai e Nobuhide Morikawa, l’anime era composto da 26 episodi, con finale molto aperto. Venne trasmesso in Italia solo 24 anni dopo l’uscita: prima su Rete 4, con censure delle scene più splatter, poi su diverse emittenti locali e nel 2002 su MTV, in versione integrale e con il titolo Bem il mostro umano. Si trattava di un cartone particolare e affascinante, nonostante l’animazione spesso scadente, in parte compensata dalla colonna sonora, in cui figuravano brani jazz originali.

Nati da un esperimento genetico, Bem, Bera e Bero hanno poteri sovrannaturali che utilizzano per far prevalere la giustizia: aiutano le persone e sperano un giorno di diventare umani. Per non essere riconosciuti, solitamente nascondono il loro aspetto inquietante assumendo le sembianze di un uomo elegante, di una donna e di un bambino. In questa forma perdono forza e mantengono alcuni dettagli rivelatori, come le mani con tre dita. Nella maggior parte degli episodi, Bero fa amicizia con un bambino, che viene messo in pericolo da un uomo cattivo o da un mostro, ed è necessario l’intervento di Bem e Bera.

Capostipite del genere horror tra gli anime, Bem ebbe numerosi seguiti, a partire da un manga, pubblicato da Kōdansha. Nel 2006 lo Studio Comet ha realizzato un remake, composto ancora da 26 episodi, di cui in Italia sono stati pubblicati solo i primi 2. Nel 2011 è la volta della versione live action, il dorama in 10 puntate Yokai Ningen Bem, dove il protagonista è impersonato da Kazuya Kamenashi. Nel 2017 arriva la parodia Oretacha Youkai Ningen, una serie di corti demenziali.

Infine, il reboot del 2019, di cui il film sarà il seguito ufficiale: diretta da Yoshinori Odaka, la serie si articola in 12 puntate e vede il trio stabilirsi a Libra City, metropoli in cui un ponte divide nettamente la zona ricca dalla periferia dominata dalla criminalità. Nella città infestata dalla cattiveria e dai mostri, i tre protagonisti incontrano Sonia, una giovane detective che indaga su alcune morti misteriose. La produzione era stata messa in crisi dall’attentato incendiario alla Kyoto Animation.

Etotama avrà un solo episodio

Immagine Onyx Equinox

Onyx Equinox su Crunchyroll

Tsurune: Nuove informazioni sul film

Great Pretender: in arrivo il 25 novembre

Sei appassionato del franchise Bem? Scrivi la tua opinione nei commenti!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x