Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
la viadel grembiule

La via del grambiule: è stato censurato in Cina

Anime de La via del grembiule ha subito drastici cambiamenti per il mercato cinese

L’adattamento animato per La via del grembiule – Lo yakuza casalingo ha subito una censura netta da parte del mercato cinese, che ne ha di fatto stravolto i disegni.
Il motivo della forte censura del manga scritto e illustrato da Kōsuke Ōno risiederebbe nell’eccessiva presenza di tatuaggi sul corpo del suo protagonista, completamente rimossi nella trasposizione cinese dell’opera.

Una censura che risulta decisamente limitante stravolgendo quella che è la natura del protagonista, seppur non cambierà di certo i siparietti comici dell’opera che continuerà a far ridere gli spettatori con la sua follia.

Tatsu infatti è un ex membro della Yakuza, la nota organizzazione mafiosa giapponese, che decide di abbandonare questa losca vita per dedicarsi a quella casalinga, tuttavia senza abbandonare i modi di fare e le usanze mafiose.

I tatuaggi sono una componente stilistica e tradizionalista che accompagna i membri della Yakuza già dalle sue origini e spesso, nella cultura nipponica, vengono associati a questo tipo di bande malavitose.
Nella tradizione i membri di clan criminali si ricoprivano di tatuaggi, soprattutto in parti poco visibili del corpo come la schiena o le spalle (e raffiguranti i simboli del clan di appartenenza), tant’è che in molti bagni pubblici e saune è ancora vietato l’ingresso alle persone con tatuaggi visibili.

la via del grembiule censura

La via del grembiule in Italia

Per chi non la conoscesse, la storia raccontata tra le pagine del manga è quella di Tatsu, un temuto membro della Yakuza soprannominato Drago Immortale che, per amore, decide di abbandonare la vita criminale e sposare Miku.

Essendo lei una donna in carriera, per supportarla l’uomo ricopre il ruolo di “marito casalingo”, non riuscendo tuttavia ad abbandonare la sua apparenza minacciosa ed i suoi atteggiamenti da malavitoso.

Nel nostro paese, il manga di Kōsuke Ōno viene pubblicato dalla casa editrice Jpop dal luglio del 2020, mentre l’anime è disponibile su Netflix, con anche un doppiaggio in Italiano, ricevendo fin dal suo esordio diversi elogi da parte della critica e vincendo diversi premi di categoria.

Potrebbe interessarti...

La via del grembiule

La via del grembiule – rivelati nuovi doppiatori

La via del grembiule

La via del grembiule: confermata la seconda parte

La via del grembiule

La via del grembiule – Lo yakuza casalingo su Netflix

La via del grembiule

Primo trailer per La via del grembiule

La via del grembiule

Nuovo trailer per il live action de La via del Grembiule

Cosa ne pensi di questo tipo di censure negli anime nel 2021?
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0