- La recensione

Il manga di Hisae Iwaoka ci trasporta in un futuro, non così lontano, dove la Terra è tanto vicina quanto lontana e un ragazzo sogna di raggiungerla.

0

Dosei Mansion è un manga di Hisae Iwaoka, mangaka giapponese nata a Chiba. I suoi lavori, paragonati a quelli di A. A. Milne, autore di Winnie di Pooh, rispecchiano realtà quotidiane del nostro tempo o di tempi futuri con leggerezza e una tinta di malinconia. Tra i suoi lavori più noti spiccano Fiori di Biscotto, edito da Bao Publishing, Shiroi Kumo, Yume no Soko e Hoshigahara Aomanjuu.

Dosei Mansion parla di un’umanità che non vive più sulla Terra, diventata riserva naturale, ma in una gigantesca stazione spaziale a forma di anello divisa in tre piani, come le classi sociali dei suoi abitanti: superiore, medio e inferiore. Il protagonista del manga, Mitsu, è l’umile figlio di un lavavetri, scomparso cinque anni prima. Dopo le medie, il ragazzo decide di intraprendere il mestiere del padre, un lavoro duro e difficile. I lavavetri devono infatti indossare tute protettive per respirare e non essere esposti ai raggi ultravioletti al di fuori della stazione spaziale, Scena tratta dal manga Dosei Mansiondove rischiano di cadere e di essere vittime di raffiche di vento che li trascinerebbero nello spazio infinito. Nonostante i pericoli del mestiere, Mitsu si impegna seriamente e scopre pian piano com’era suo padre e la verità sul suo incidente. Stringe un forte legame con Jin, collega e amico del padre e con i diversi inquilini degli alloggi orbitanti. Le conoscenze e gli incontri di Mitsu gli permettono, nel corso del tempo, di maturare arrivando a rivalutare non solo il padre ma anche il proprio lavoro, che comincia ad amare e apprezzare.

Immagine stazione spaziale Dosei Mansion

La storia si sviluppa con capitoli autoconclusivi che ci permettono di dare un’occhiata da vicino alla vita degli abitanti nella stazione spaziale, molti dei quali, come Mitsu, sentono una particolare connessione con il pianeta Terra, che si può ammirare da grandi finestre grazie al lavoro dei lavavetri. Lo stesso Mitsu vorrebbe visitarla e cosi realizzare il sogno del padre.                Ogni singola vicenda è letta con un ritmo pacato e quiete che sa offrire, in alcune occasioni, anche colpi di scena ben riusciti. L’autrice sa ben equilibrare momenti di lavoro e di incontro all’interno di ogni arco narrativo. L’opera, in sè narrativamente semplice, potrebbe stancare chi è alla ricerca di un manga più avvincente ma appassionare chi apprezza un ottimo slice of life ambientato nello spazio. Scena tratta dal manga Dosei Mansion

La serie conta sette volumi, pubblicati a cadenza bimestrale. Il primo volume, edito da Bao Publishing, è disponibile al costo di 7,90 euro. L’opera in questione insieme a Fiori di Biscotto e Henshin, di Ken Niimura, fanno parte della collana Aiken, che significa “cane adorato”.

 

 

Pro

  • Narrazione semplice ma solida
  • Buona caratterizzazione dei personaggi
  • Insolito ma innovativo punto di vista

Contro

  • In alcuni casi gli archi narrativi non brillano per originalità
  • Il ritmo di lettura calmo e tranquillo dell’opera non è per tutti
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin