Naviga tra le sezioni

0

Crunchyroll Anime Awards: chi sono i vincitori dell’evento

Tutta la lista dei vincitori di questi ultimi Anime Awards di Crunchyroll

anime awards 2020
0

0

Come vi avevamo detto in un nostro precedente articolo, si sono tenuti alcuni giorni fa, gli Anime Awards di Crunchyroll, nota piattaforma di streaming dedicata agli anime. Per l’evento, ogni utente del sito ha avuto la possibilità di votare il proprio anime preferito, e non solo: infatti era possibile votare il personaggio e le scene migliori in base al proprio gusto.

Crunchyroll dichiarava che gli stessi giudici avevano scelto le candidature e che il loro voto avrebbe influito nella scelta dei vincitori, con un peso maggiore rispetto a quello dell’anno scorso (70/30 in proporzione).

Ecco ora tutti i vincitori:

Miglior Character Design

A vincere il premio come miglior Character Design troviamo Satoshi Iwataki, Character Design originale di Hiroyuki Asada per il remake di Dororo, opera creata dal “dio dei manga” Osamu Tekuza, che venne serializzato a partire dal 27 agosto del 1967 sulla rivista Weekly Shonen Sunday. Venne poi creata una serie televisiva di 26 episodi nel 1969. MAPPA e Tezuka Productions hanno poi deciso di creare un remake della serie di 24 episodi andanti in onda a partire dal 7 gennaio 2019.

Migliore Animazione

Il premio come migliore animazione di quest’anno è andato a Mob Psycho 100 II, che come vedremo è riuscita ad aggiudicarsi altri premi durante tutto l’evento. Il manga, è stato scritto e disegnato da One, serializzato sulla webzine Ura Sunday di Shogakukan dal 18 aprile 2012 al 22 dicembre 2017. La prima stagione, è stato trasmessa in Giappone dall’11 luglio al 26 settembre 2016. La seconda stagione invece, è stata trasmessa da gennaio 2019.

Migliore Scena di Combattimento

Il premio per la miglior scena di combattimento è andato all’ormai famosissimo Demon Slayer, nello specifico, è stato premiato il combattimento che troviamo nell’episodio 19 della serie: Tanjuro & Nezuku VS Rui. Questo è il primo di altri premi che ha ricevuto l’opera creata da Koyoharu Gotouge, pubblicata dal 2016 sul Weekly Shonen Jump dell’editore Shueisha.

Miglior Coppia

Il premio come migliore coppia di questi Anime Awards va a Kaguya Shinomiya & Miyuki Shirogane personaggi che troviamo nell’anime: KAGUYA-SAMA: LOVE IS WAR, opera scritta e disegnata da Aka Akasaka, andato in onda lo scorso 19 gennaio.

Miglior Personaggio Femminile

Raphtalia, che troviamo in The Rising of the Shield Hero, è stata premiata come miglior personaggio femminile. L’anime, che avrà una seconda e terza stagione, è nato come una light novel scritta da Aneko Yusagi pubblicata per la prima volta nel 2013. Successivamente è stato trasposto in un manga nel 2014, e la prima stagione dell’anime prodotto da Kinema Citrus è stata trasmessa in Giappone a partire da gennaio 2019.

Miglior Personaggio Maschile

Altra categoria, altro premio per Demon Slayer! Tanjiro Kamado è stato premiato come miglior personaggio maschile!

Migliore Opening

Passiamo ora alle categoria per quanto riguarda la migliore sigla di apertura (Opening) di questi Anime Awards, che è stata vinta da Mob Psycho 100 II. Per tutti i curiosi, il titolo della sigla è “99.9”

Migliore Ending

Per quanto riguarda la migliore ending (sigla di chiusura) di questa edizione, il premio è stato vinto da KAGUYA-SAMA: LOVE IS WAR. Il titolo della ED è “Chikatto Chika Chikaa♡”, interpretata da Chika Fujiwara.

Miglior Doppiatore (inglese)

Premi anche per quanto riguarda i doppiatori, divisi in due categorie: inglese e giapponese. Per quanto riguarda quello inglese, il vincitore è stato Billy Kametz nel ruolo di Naofumi in The Rising of the Shield Hero.

Miglior Doppiatore (giapponese)

Si porta a casa il premio come miglior doppiatore giapponese Yuichi Nakamura nel ruolo di Bruno Bucciarati in JoJo’s Bizarre Adventure: Golden Wind, quarta stagione della serie televisiva anime Le bizzarre avventure di JoJo, trasmissione iniziata in Giappone il 5 ottobre 2018 ed è terminata il 28 luglio 2019.

Miglior Fantasy

Gli Anime Awards hanno visto come vincitore anche l’acclamata opera di THE PROMISED NEVERLAND, che oltre a questo premio, è riuscito a ottenerne un altro!

Migliore Commedia

Ultimo premio vinto dalla serie KAGUYA-SAMA: LOVE IS WAR, che riescce così ad aggiudicarsi ben tre premi diversi!

Migliore Serie Drammatica

Il vincitore della migliore serie drammatica va a Vinland Saga, manga scritto e disegnato da Makoto Yukimura, incentrato sugli avvenimenti dell’Europa settentrionale dell’XI secolo, con particolare attenzione alle gesta dei vichinghi. L’adattamento animato, è stato annunciato nel marzo 2018 e prodotto da Wit Studio.

Miglior Regista

Il premio come miglior regista è stato vinto da Tetsuro Araki e Masashi Koizuka grazie alla terza stagione di Attack on Titan!

Miglior Colonna Sonora

Ci stiamo per avvicinare agli ultimi premi di questi Anime Awards, e ritorniamo a parlare di musica: il premio come miglior colonna sonora è stata vinta Mocky per Carole & Tuesday.

Miglior Protagonista

Anche Dr. Stone, adattamento anime del manga scritto da Riichirō Inagaki e disegnato da Boichi, è rientrato tra i vincitori, che ha visto Senku premiato come miglior protagonista.

Miglior Antagonista

Il premio come miglior antagonista di questa edizione, va a Isabella, personaggio che troviamo in THE PROMISED NEVERLAND.

Anime dell’Anno

Ultimo ma non meno importante premio, è stato sempre da Demon Slayer, che si aggiudica il premio come miglior anime dell’anno!

Cosa ne pensi dei vincitori di questo evento? Pensi che altri anime avrebbero meritato di vincere i premi?! Faccelo sapere in un commento
Commenta!
avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Cosa ne pensi dei vincitori di questo evento? Pensi che altri anime avrebbero meritato di vincere i premi?! Faccelo sapere in un commento
0