Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp

Primo trailer per la nuova saga: One piece sbarca a Wano

One Piece sbarca nel paese di Wano Country, una delle saghe più attese e importanti che debutterà quest'anno. Ecco il nuovo e primissimo trailer dedicatogli

one piece stampede
Anche tu non stai più nella pelle per quest’ attesissima saga di One piece?, Cosa comporterà questa grandiosa battaglia? Faccelo sapere con un commento

Nel corso delle ultime ore Toei Animation ha diffuso il primo teaser trailer dedicato alla serie animata di One Piece, ispirata al manga omonimo scritto e disegnato da Eiichiro Oda, che anticipa gli eventi dell’arco narrativo di Wano Country.

Nel corso del recente capitolo di One Piece, il numero 903 – “Il Quinto Imperatore”, Eiichiro Oda si è lasciato alle spalle l’isola di Whole Cake, governata dall’Imperatore Big Mom, per accompagnare la ciurma di Monkey D. Rufy verso Wano Country.

Il teaser trailer, inoltre, svela che gli eventi dell’arco, attualmente in corso nel manga, avranno inizio nell’anime il 7 luglio 2019.

One Piece si appresta a dare inizio ad una saga molto importante, anticipata dallo stesso Oda già da alcuni anni, una saga che vedrà la ciurma di Rufy opporsi a quella di Kaido, considerato come il più potente dei Quattro Imperatori. Staremo a vedere come i pirati di Cappello di Paglia potranno sconfiggere un avversario così potente.

Eiichiro Oda ha deciso realmente di smuovere le acque dell’affollato mare del suo manga. L’uscita del capitolo 908 ha infatti rivelato una nuova importantissima informazione riguardante proprio la struttura del Governo Mondiale, che, con pugno di ferro tenta di controllare il mondo e le variegate ciurme di pirati che lo popolano.
Oda ha anche parlato del suo manga rivelando che attualmente la storia è arrivata all’80% del suo percorso, ciò vuol dire che con la saga di Wano siamo entrati negli archi narrativi finali del fumetto. Oda aveva rivelato nel 2012 di essere a circa il 60%, mentre nel 2016 aveva affermato di essere invece al 65%. In due anni dunque il manga dei record ha compiuto un salto verso il finale del 15%. Non è facile calcolare quanti anni manchino alla fine, ma probabilmente si potrebbe fare una stima intorno ai 5 anni di pubblicazione settimanale per vedere One Piece terminare.

Curiosità

È nato come manga nel 1997, trovando posto sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump e divenendo un prodotto serializzato. Nel 1999 Toei Animation ne ha creato una serie televisiva anime che in Italia va in onda dal 2001.

one piece

One Piece ha ormai superato i 900 capitoli in ormai oltre vent’anni di serializzazione. Gli ultimi eventi fanno presupporre grandi movimenti per il futuro, anche se probabilmente mancheranno ancora molti anni prima di poter vedere la parola fine scritta sull’opera di Eiichiro Oda.

Esso è giunto a quota 89 volumi in Giappone, con l’ultimo pubblicato proprio a inizio giugno. In Italia il manga è pubblicato da Star Comics che ha da poco rilasciato il volume 86.

Continua la parte dedicata al Reverie in One Piece, che, restando fedele alla tradizione del manga di Eiichiro Oda, è una saga d’intermezzo che ha il compito principale di far conoscere ai lettori le conseguenze delle azione del gruppo dei pirati di Cappello di Paglia. Nell’ultimo capitolo uscito questo lunedì in Giappone, sono giunte altre rivelazioni importanti, inoltre dopo tanto tempo si è rivisto il ritorno di Shanks il Rosso, mentore del protagonista Monkey D. Rufy.

La serie animata omonima che sta trasponendo l’arco narrativo del Reverie ha raggiunto gli 887 episodi ed è trasmessa ogni domenica. In Italia, licenziata da Mediaset, la serie animata è ferma all’episodio 578.

One Piece è stato finalista al premio culturale Osamu Tezuka per tre anni di fila, dal 2000 al 2002 con il record di candidature da parte del pubblico nei primi due anni. Nel 2012 ha vinto, insieme a Nekodarake di Kimuchi Yokoyama, il gran premio al 41º premio dell’associazione dei mangaka giapponesi. La prima sigla di apertura della serie anime, We Are!, è stata premiata come miglior sigla agli Animation Kobe del 2000.
Il 21 luglio 2017, in occasione del ventennale debutto del manga è stato annunciata una serie televisiva live action  prodotta da Tomorrow Studios, sotto la supervisione di Marty Adelstein con attori reali in carne ed ossa.

one piece stampede
Infine, nel 2019 festeggia il 20° anniversario dalla prima messa in onda dell’anime e, in occasione, il 9 agosto 2019 sarà pubblicato nei cinema giapponesi il lungometraggio One Piece: Stampede.
Il film si svolge durante il Pirates Expo , dove i pirati di tutto il mondo, compresi alcuni dei più infami, si uniscono per una grande caccia al tesoro alla ricerca di un tesoro perduto, questa volta il tesoro apparteneva nientemeno che a Gold Roger !

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Rubriche

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0