• Homepage
  • Notizie
  • “Oshi ga Watashi de Watashi ga Oshi” e “341 Sentōdan”: il ritorno di Junko e Rei Hiroe

“Oshi ga Watashi de Watashi ga Oshi” e “341 Sentōdan”: il ritorno di Junko e Rei Hiroe

Due nuovi manga in arrivo per gli autori di "Kiss him, not me!" e "Black Lagoon"

Quale notizia più gradita ci può essere se non quella del ritorno nell’orizzonte delle pubblicazioni dei due mangaka Junko e Rei Hiroe? Si, gli autori dei celebri manga: Kiss him, not me! e Black Lagoon hanno annunciato la realizzazione di altre due opere, rispettivamente Oshi ga Watashi de Watashi ga Oshi341 Sentōdan.

Vediamo insieme di cosa si tratta!

Oshi ga Watashi de Watashi ga Oshi

Il manga parla di una otaku di idol e del suo membro preferito del gruppo. Azusa Asahina cerca di fare di tutto per sembrare la ragazza perfetta, curando al meglio il suo aspetto e tenendo alti i propri voti… ma in realtà non è altro che una grande otaku di idol. La sua vita cambia repentinamente quando si ritrova in mezzo ad un certo incidente nel concerto del suo idol preferito: Chikashi Chida.

Il manga uscirà in Giappone il 13 giugno sulla rivista edita da Kodansha, Bessatsu Friends.

Kiss him, not me! è stato pubblicato sempre su Bessatsu Friend dal 13 aprile 2013 al 13 febbraio 2018. Un adattamento anime, prodotto da Brain’s Base, è stato trasmesso in Giappone tra il 6 ottobre e il 22 dicembre 2016. In Italia i diritti del manga sono stati acquistati da RW Edizioni per Goen.

“Kiss Him, not me!” Il manga di Junko

Per quanto riguarda la nuova opera di giugno di Rei Hiroe debutterà su Monthly Shonen Sunday di Shogakukan il 12 giugno. Il titolo sarà: 341 Sentōdan.

341 Sentōdan

L’opera sarà un dramma giovanile di guerra ed è ambientato nelle caotiche prime linee di paesi in guerra fra loro. Una certa persona svetta tra le squadre di combattimento facendo piazza pulita nel suo paese. La storia ci narra di forti emozioni di giovani ragazzi i quali hanno avuto la vita distrutta dalla guerra.

Il manga di “Black Lagoon”

Finora Black Lagoon ha 11 volumi in patria e in Italia è distribuito da Planet Manga. La serie ha ispirato anche le 2 serie anime e un OAV: Black Lagoon e Black Lagoon Second Barrage nel 2006 e Black Lagoon: Roberta’s Blood Trail nel 2010.

 

 

 

Grandi aspettative ruotano intorno a questa notizia perchè, sebbene i due mangaka trattino di generi completamente diversi tra loro, entrambi hanno riscontrato un enorme successo con le loro due opere precedenti. Quindi non vedo l’ora di poter leggere queste due nuove storie. Sei d’accordo con me?
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin