Ransie la Strega

Protagonista è Ransie Lupescu, una liceale giapponese, all'apparenza una adolescente come tante, sognatrice e un po' romantica. Ma Ransie è ben lungi dall'essere una ragazza come tante: infatti, è figlia di Boris, un vampiro e abile trasformista, e Sheila, una lupa mannara versata nelle arti magiche. Arrivata ai sedici anni, Ransie si iscrive al liceo su consiglio dei genitori, che vogliono farle trascorrere una giovinezza quanto più normale possibile prima di tornare al loro mondo di origine, il Regno Supremo. Durante il primo giorno di scuola, Ransie si innamora perdutamente di Paul Cabor, il belloccio della classe, appassionato di pugilato e con la tendenza a farsi coinvolgere nelle risse. Facendo ciò, Ransie entra in competizione con Lisa Thompson, figlia di un riccone e da sempre innamorata di Paul. Dopo un battibecco con lei proprio riguardo al ragazzo, Ransie accidentalmente morde Lisa al collo e questo attiva uno dei suoi poteri, ovvero la capacità di trasformarsi in altre persone e anche in oggetti inanimati con un morso. L'anime segue quindi le vicende di Ransie e i suoi tentativi di conquistare l'affetto di Paul, ostacolata sia dalla gelosa Lisa che dai suoi genitori, che le proibiscono di innamorarsi di un essere umano perché la legge del loro mondo impedisce l'amore e il matrimonio tra esseri del Regno Supremo e del mondo normale. Il tutto condito da situazioni più o meno comiche, spesso dovute ai poteri di Ransie.

Tutto su Ransie la Strega