nero vol 3

Nero 3 – Buchi nell’Acqua, la recensione

Il male inizia a prendere il sopravvento

Torniamo con il terzo volume di Nero, la storia dall’ambientazione medio-orientale, nata dalla penna di Emiliano e Matteo Mammucari.

Il nuovo capitolo, intitolato Buchi nell’Acqua, presenta le tavole di Matteo Cremona, in sostituzione di Alessio Avallone. L’opera è disponibile online e in fumetteria dal 23 settembre con Sergio Bonelli Editore al prezzo di € 17,00.

Prima di approfondire il terzo volume, dai un’occhiata alle recensioni precedenti:

Nero – La storia fino ad ora

La nostra storia è ambientata nell’Anno dell’Egira 551, nel terribile periodo delle Crociate.

Il nostro protagonista è Nero, uno scontroso guerriero musulmano, che cerca di proteggere il proprio paese. L’uomo non è esattamente dei più amichevoli e non si trattiene dall’essere violento e feroce con i nemici, ma anche con gli alleati.

Il guerriero, però, nasconde un segreto: quando era poco più che un ragazzino, il padre cercò di richiamare un potente demone. Al centro di questo rito c’era Nero, scelto come vittima sacrificale. Il ragazzo, però, uccide il padre durante la pratica e rimane segnato con un simbolo, inciso sulla sua fronte.

nero

Preso in custodia dallo zio, Nero diventa un uomo senza paure, che non abbandona la battaglia neanche quando è data per persa. Ed è proprio per questo che viene catturato dai nemici. Riesce, però, a scappare grazie all’aiuto di un cristiano, che desidera raggiungere una grotta vicino a Damasco. Il luogo sembra essere l’abitazione di un demone, in grado di esaudire qualsiasi desiderio.  

Nero porta il nuovo compagno di avventure dallo zio, il Qādī, capo della città fortificata di Tell Bashir. Qui lo straniero viene interrogato dal Qādī, che sembra essere particolarmente interessato al Djinn, la creatura della grotta. Infatti, la città fortificata sembra non avere speranza contro l’attacco nemico e il suo capo non vede altra soluzione che questo demone per salvarla.

L’indomani, giorno della battaglia, il Qādī abbandona la città per andare a risvegliare il Djinn. Nero e il compagno straniero provano a fermare la follia, ma vengono fermati da alcuni spiriti e non arrivano in tempo. I demoni vengono liberati, portando con sé morte e dolore.

Il risveglio del Djinn

Ci spostiamo brevemente a Tiro, una città portuale, dove una famiglia sta cercando di partire e allontanarsi dalla guerra. All’improvviso, l’intera città viene, però, distrutta da uno tsunami. Non si tratta di un fenomeno naturale, bensì dell’opera dei demoni liberati dal rituale. Nero e il nuovo compagno di avventure arrivano in città poco dopo il disastro, alla ricerca di un conoscente dello straniero.

Il mercante sembra, infatti, avere numerosi antichi scritti che parlano di queste creature malvage. Non solo, ci sono anche dei riferimenti alla famiglia di Nero e a ciò che gli è successo. Mentre discutono, però, una creatura che controlla l’acqua li attacca. Lo straniero sembra più abile di quanto voglia mostrare a decifrare gli antichi libri.

Riusciranno a sopravvivere ai demoni che sembrano aver preso completamente il territorio di Damasco?

nero

Impressioni

La storia si sta facendo sempre più interessante. Il rapporto di fiducia tra i due compagni di avventure, Nero e lo straniero, diventa sempre più forte. Un ottimo sviluppo per quanto riguarda il protagonista, sempre poco propenso alle amicizie. Ci sono importanti novità nella trama e nuovi personaggi, che hanno reso questo volume coinvolgente dalla prima all’ultima pagina. 

Sicuramente quello che più apprezzo della serie sono le illustrazioni e i colori. Le tavole sono molto curate nei dettagli, sia per quanto riguarda i character design, sia per le ambientazioni. A colpo d’occhio possiamo subito comprendere da quale parte delle Crociate si trovano i personaggi, grazie ai dettagli dei costumi.

I colori, inoltre, giocano un ruolo fondamentale in Nero. Le tavole sono decisamente notevoli, con giochi di luce e colori caldi e freddi. Aiutano tantissimo a comprendere la differenza di mood nelle scene e, soprattutto, rendono molto più piacevole la lettura. Infine, non mancano mai gli approfondimenti, che ci danno una visione più ampia del contesto di questa serie.

In generale, questo volume è il migliore della serie fin’ora e non vedo l’ora di vedere come proseguirà l’avventura. 

nero

0 0 voti
Voto
Il terzo volume di Nero continua a sorprendere con le notevoli illustrazioni, presentando uno sviluppo della trama coinvolgente e interessante. Come i precedenti, è un po’ breve, ma indubbiamente riesce a fare passi da gigante nella storia.
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
Condividi su facebook
CONDIVIDI