0

0

Nendoroid torna con un nuovo progetto per “Light Yagami 2.0”

Nendoroid conquista da tempo tutti i fan di anime progettando fantastici modellini in forma chibi, scopriamo insieme cosa ci regalerà nel 2020

0

0

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Nendoroid di Good Smile è sicuramente una delle collezioni di modellini più amate e popolari tra i fan di anime, ormai da tempo ci hanno conquistati, selezionando i più grandi capolavori light yagami chibianimati, reinterpretandoli in favolosi chibi tascabili. Quest’anno infatti, proprio in occasione della celebrazione dei suoi 30 anni di carriera dell’autore Takeshi Obata (Death Note), l’azienda ha messo in atto un rifacimento completo di quello originale uscito già in precedenza nell’anno 2008 di “Light Yagami 2.0“, che verrà rilasciato nei primi mesi del 2020.

 

Tramite l’account Twitter dell’utente Singsooling, è possibile inoltre ammirare la netta differenza tra la vecchia figure del precedente 2008 e quella nuova del 2020. Come si può ben notare dalla foto, i due stili prendono forme completamente diverse, l’attuale figure infatti, accentua molti dettagli in più, cambiando egregiamente l’espressione del viso, che regalerà ai fan uno stile propriamente opposto a quello già pubblicato. I fan tuttavia sperano che con questo nuovo remake di Light, sarà possibile assistere alla rinascita di altri due Nendoroid, nonchè celebri personaggi di Death Note, L e Ryuk.

Per chi non lo sapesse

light yagami chibiLight Yagami è uno studente modello, annoiato dal suo stile di vita e stanco di essere circondato da una società di crimini e corruzione. La sua vita prende una svolta quando un giorno trova per terra un misterioso quaderno nero con scritto in copertina “Death Note“. Le istruzioni riportate sul Death Note affermano che: qualsiasi persona il cui nome venga scritto sul quaderno morirà. Inizialmente scettico, credendolo uno scherzo, Light si ricrede quando assiste alla morte di due criminali di cui aveva scritto il nome sul quaderno. Dopo aver incontrato il vero proprietario del Death Note, uno shinigami (let. Dio della morte) di nome Ryuk, Light cercherà di diventare il “Dio del nuovo mondo”, mondo di cui lui stesso decide leggi e punizioni.

Curiosità

Death Note, è un manga di Tsugumi Ōba, illustrato da Takeshi Obata. E’ stato inizialmente serializzato in Giappone sul settimanale Weekly Shōnen Jump (di Shueisha) tra il 2003 elight yagami chibi 2006, con un totale complessivo di 12 volumi. In italia è edito da Planet Manga dall’anno 2006. Quest’opera ha inoltre ispirato, una serie di anime, diversi videogiochi, un film d’animazione, un romanzo, un film d’azione dal vivo rilasciato su Netflix e diversi live-action andati in onda in Giappone insieme ad un musical. Quest’anno infine, l’autore Obata in occasione dei suoi 30 anni di carriera come già detto in precedenza, celebra uno dei suoi più grandi capolavori, ovvero Death Note, con una mostra ad esso dedicata, includendo alcune teche di un nuovo capitolo autoconclusivo (un one shot) di ben 87 pagine. Questo nuovo progetto, farà il suo debutto al (30th Work Anniversary Takeshi Obata Exhibition: Never Complete), una splendida, ricca e accurata mostra che si terrà nel poliedrico spazio artistico 331 Arts Chiyoda di Tōkyō dal 13 Luglio al 12 Agosto.

Cosa ne pensi di questa nuova notizia?, Qual’è il personaggio che preferisci?, Cosa ne pensi delle differenze effettive tra il vecchio e il nuovo? Faccelo sapere con un commento.
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x