Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Namie Amuro nella rubrica J&K Pop: Sound of Asia

Protagonista di questa settimana, una delle più famose artisti giapponesi

Sei appassionato di anime, manga o fumetti? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri leggere volumi in anteprima o partecipare alle fiere? Allora hai bisogno di noi!

Bentornati in questo nuovo appuntamento con la nostra rubrica musicale, dove andremo alla scoperta degli artisti orientali! Come avrete potuto intuire dal titolo, oggi parleremo di Namie Amuro! Prima di iniziare però, ecco alcuni altri autori che abbiamo trattato nella nostra rubrica:

Namie Amuro è nata il 20 settembre del 1977 e oltre a essere una bravissima cantante, è anche modella per le principali riviste di moda nipponiche, attrice, ballerina e interprete giapponese!

Biografia

Nata a Naha nella prefettura di Okinawa, è l’ultima di tre figli; la madre, Emiko Taira, di origini italo-giapponesi, si separò dal marito quando Namia aveva solo tre anni. Anche se non aveva l’ambinzione di diventare cantante, fu scoperta all’età di 12 anni, mentre era in visita da un amica. Esattamente un anno dopo, si iscrisse alla Okinawa Actors School. Nel 1991, venne inserite in un gruppo Idol: Super Monkey, insieme ad altre quattro ragazze: Anna Makino, Hisako Arakaki, Minako Ameku e Nanako Takushi. Il 16 settembre 1992, i Super Monkey pubblicarono il loro singolo di debutto, “Koi no Cute Beat / Mr USA”

Super Monkey

Dopo la pubblicazione del primo singolo, Anna Makino lasciò il gruppo alla fine di quell’anno e i restanti membri si trasferirono a Tokyo. Il gruppo però non ottenne molto successo e subì molti cambi di formazione. Nel 1994, il gruppo cambiò il nome in Namie Amuro e le Super Monkey, per riflettere la crescente popolarità di Amuro come attrice e modella emergente. I Super Monkey hanno avuto un grande successo con il loro singolo “Try Me (Watashi o Shinjite)”; il brano raggiunse il numero otto nella Oricon Singles Chart e rimase nella top 200 della classifica per 25 settimane. Anche se arrivò il succcesso, gli altri quattro membri del gruppo formarno il soto sottogruppo: MAX e di conseguenza, Amuro pubblicò altri due singoli da solista sotto Toshiba-EMI prima di passare alla stessa Avex Trax.

La carriera da solista

Nel 1995 esce il suo album d’esordio: Dance Tracks vol.1, che vende 1.856.000 copie, dove è presente uno dei suoi brani più famosi: GO GO. Nel ’96 e nel ’97 vennero pubblicati rispettivamente gli album Sweet 19 blues e Concentration 20.

Dopo vari album, nel 2005 esce l’album che mostrò al pubblico un nuovo stile inventato proprio da Namie Amuro, un misto tra hip-hop e pop. Per pubblicizzare il suo nuovo album la cantante apparve in molti famosi giornali, fece molte esibizioni e il video per una canzone dell’album, “WoWa”. L’album arrivò secondo in classifica nella prima settimana, perdendo contro il primo in classifica per poche centinaia di copie. Questo album è l’album con vendite più alte nella prima settimana di Namie dopo GENIUS 2000.

Dopo il tour fatto nel 2006, decise di fare una pausa per stare con il figlio Haruto e non partecipò per questo motivo a famosi programmi come il Music Station Super Live 2006 e il Best Artist Kayosai 2006. Un anno dopo esce il suo singolo “Baby Don’t Cry”, che contiene la b-side “Nobody”. l singolo divenne il più venduto dal 2001 e Namie divenne l’unica artista ad avere tutti i singoli in una Top 10 da 13 anni!

Nel 2018, si è ritirata definitivamente dall’attività di cantante, dopo ben 26 anni di carriera!

Potrebbe interessarti...

Fire Power

Fire Power, copertina speciale per il volume 3

Uta no Prince Sama

Uta no Princa-sama: in arrivo lo speciale

Dylan Dog

Dylan Dog e Vasco Rossi in edizione speciale

Speciale

Lord El-Melloi II’s Case Files: Rail Zeppelin Grace note, in arrivo l’edizione speciale

Wonder Woman

Wonder Woman – Speciale 80° Anniversario

Conoscevi questa cantante giapponese? Cosa ne pensi della sua musica? Faccelo sapere in un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *