Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Il grande sogno di Maya: notizie da parte dell’autrice

La mangaka Suzue Miuchi ha rilasciato importanti dichiarazioni inerenti il suo manga “Il grande sogno di Maya”

Il manga ha debuttato per la prima volta nel 1976 ed è ancora in fase di pubblicazione. Racconta la storia di una ragazza che sogna di diventare una grande attrice. Il titolo originale tradotto è “La maschera di vetro” e si riferisce in modo metaforico alla maschera che gli attori indossano quando recitano. Tale maschera è fragile come il vetro: se gli attori si distraggono quest’ultima può rompersi mostrando al pubblico i loro veri sentimenti.

Il titolo italiano fa invece riferimento al nome della protagonista, Maya Kitajima e alla sua grande ambizione di calcare il palcoscenico. L’autrice dell’opera ha recentemente rivelato sui social che è intenzionata a continuare a disegnare il suo manga fino al suo ultimo volume. Ha poi aggiunto che una volta decisa la nuova casa editrice al quale affidare la serializzazione del manga, lo annuncerà su Twitter.

Glass no Kamen, titolo originale, è stato pubblicato in Giappone sulla rivista Hana to Yume dell’editore Hakusensha. In Italia il manga è distribuito Star Comics. Ha una pubblicazione molto lenta a causa dell’autrice la quale modifica in continuazione i disegni della sua opera. Dopo anni di pausa, Suzue Miuchi ha annunciato nel 2008 che la pubblicazione del manga sarebbe ripresa con un ritmo regolare a partire da luglio dello stesso anno, in ogni caso dopo 34 anni e oltre 50 milioni di copie vendute, ha confermato che è ormai arrivato il tempo di mettere la parola fine alle avventure di Maya.

Un titolo che ha ricevuto diverse trasposizioni

Sono stati realizzati tre adattamenti animati della serie: una prima serie di 23 episodi prodotta dalla Eiken nel 1984, poi un remake OAV dei primi capitoli del manga nel 1998 che debuttò con TMS Eternamient dal titolo La maschera di vetro. Dall’opera sono stati anche prodotti una serie anime parodia dell’originale e un live action. Infine nel 2005 un altro rifacimento di 51 episodi sempre dalla TMS, che riprende la storia dall’inizio.

Fonte: Anime News Network

Potrebbe interessarti...

Banished from the heroes' party

Banished From The Heroes’ Party – nuove informazioni sull’anime

Speciale

Novità Star Comics: Whisper Me A Love Song e Fatti odiare

Speciale

Il presidente della Kadokawa favorevole alla censura?

Pride of Orange

Pride of Orange, nuove informazioni sull’anime

Il Dottor Andromeda e il Regno dei domani perduti

Il Dottor Andromeda e il Regno dei domani perduti, la recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

31 luglio, 2021