Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Full Metal

Fullmetal Alchemist: le avventure dei fratelli Elric alla ricerca della pietra filosofale

Sei appassionato di anime, manga o fumetti? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri leggere volumi in anteprima o partecipare alle fiere? Allora hai bisogno di noi!

Parliamo di Fullmetal Alchemist, la serie che ha spopolato ormai in tutto il mondo

Tutti gli appassionati del mondo anime e manga, inclusa me, avranno sentito parlare almeno una volta di Fullmetal Alchemist, l’anime incentrato sull’alchimia. Dal noto manga di Hiromu Arakawa sono state tratte ben due serie anime, entrambe prodotte dallo studio di animazione Bones.

In questo caso tratterò la prima serie anime, trasmessa in Giappone tra il 2003 e il 2004. La serie, che conta 51 episodi, segue solo parzialmente gli avvenimenti narrati all’interno del manga, sviluppando poi la storia in maniera originale. L’anime, come è già stato accennato, segue le vicissitudini dei fratelli Elric.

I due hanno tentato di riportare in vita la loro madre e per farlo hanno perso i loro corpi o parte di essi. Tentano quindi di riottenerli. Loro hanno però eseguito una tra trasmutazione umana considerata molto difficile e soprattutto severamente vietata dalle leggi alchemiche.

I due fratelli incorrono così in delle gravi conseguenze: Alphonse, il fratello minore, perde l’intero corpo, mentre Edward perde la gamba sinistra. Quest’ultimo, al fine di salvare almeno lo spirito di Alphonse, futilizza nuovamente l’alchimia, sacrificando il suo braccio destro, in modo da poter legare l’anima del fratello ad un’armatura che si trova di fianco a lui.

L’inizio di un lungo viaggio

Iniziano così le loro avventure, che li porteranno a scontrarsi con nemici temibili come gli Homunculus o Scar, alla ricerca di vendetta contro gli alchimisti di stato. Edward, per portare avanti al meglio la ricerca della pietra filosofale sostiene l’esame per diventare alchimista di stato, superandolo con successo.

La storia narrata nella prima serie viene continuata poi nel film d’animazione: Il conquistatore di Shamballa. Il lungometraggio, prodotto dallo studio Bones e trasmesso in Giappone nel 2005, rimase nella top ten giapponese per ben tre settimane e incassò un totale di 10 milioni di dollari.

In Italia la serie è stata acquistata dalla Panini Video e trasmessa inizalmente dal canale MTV a partire dal 2006 fino al maggio 2007. Panini Video ha acquistato successivamente anche i diritti del film Il conquistatore di Shamballa; poi lo doppiò per farlo debuttare nel giugno 2007 alla rassegna Visioni d’anime 3.

Consiglio vivamente a tutti gli appassionati del genere la visione di questo anime, che potrà essere poi seguito dalla visione dei film e della serie animata successiva.

Potrebbe interessarti...

Speciale

Scotland Loves Anime in tour fino a dicembre

Speciale

Back to the Outback ritorno alla natura, ecco il trailer

Speciale

Kimi no naka ni – Boys&Lovers

Platinum End

Platinum End, nuove informazioni sull’anime

Speciale

Summer Ghost, nuove informazioni sull’anime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Milla

15 ottobre, 2021

days

13 ottobre, 2021