0

Esce in Giappone il primo volume di Dead Company di Yoshiki Tonagai

Dal 24 ottobre in Giappone il primo Tankōbon di Dead Company

0

0

Una serie di tweet di @tony_gai ci informano dell’uscita nelle librerie giapponesi del primo Tankōbon di Dead Company di Yoshiki Tonogai, serializzato sul Comic Boost della Gentosha dal 29 marzo 2019, con un nuovo capitolo ogni quarto venerdì del mese.

Il personaggio principale del manga è Ryosuke Miyauchi, l’unico giovane sopravvissuto ad un incidente avvenuto tre anni prima. Un giorno viene adocchiato da un’importante società che sviluppa numerosi giochi di assassinii. Miyauchi ha l’incarico di testare il gioco… Un nuovo gioco di morte dopo Dubt, Judge e Secret.

Dead Company è il quarto della serie horror, psicologico, drammatico dell’autore, che inizia col manga Doubt, pubblicato in Monthly Shōnen Gangan della Square Enix dal 2007 al 2009, dalla Yen Press in inglese e in Italia dalla J-Pop, in 4 volumi, con uscite mensili dal 22 settembre 2012 al 31 gennaio 2013, e disponibile anche in versione cofanetto.

La trama di Doubt è così articolata: In Giappone esiste un gioco chiamato Rabbit Doubt, in cui i giocatori impersonano i conigli di una colonia, mentre uno interpreta il lupo che s’intrufola nel gruppo dei conigli. Ad ogni turno uccide un coniglio e i sopravvissuti devono scoprire chi sia in realtà il lupo. I giocatori protagonisti della storia – Yuu, Mitsuki, Rei, Hajime, Eiji e Haruka – decidono di incontrarsi personalmente, non solo nella realtà virtuale del gioco, ed è una cosa abbastanza comune tra i giocatori, ma uno di loro vuole diventare davvero il lupo e uccidere i conigli. Dopo l’incontro, i ragazzi si risvegliano in un ex manicomio e inizia la lotta per la sopravvivenza… Termina con un finale aperto, infatti Rei afferma che è una nuova partita sta per iniziare.

Dopo aver terminato Doubt, Tonogai ha prodotto un altro manga horror psicologico, Judge, anche questo pubblicato in Monthly Shōnen Gangan dal 2010 al 2012. La Yen Press l’ha pubblicato in inglese e la J-pop in Italia, dal 26 ottobre 2013 al 19 luglio 2014, in 6 volumi, raccogliendoli anche nella versione Box. Nel 2013 è stato realizzato il live-action di Judge.

La storia di Judge inizia con il rapimento di Hiroyuki (Hiro) Sakurai, fuori dal liceo e il suo risveglio in un vecchio tribunale abbandonato, con indosso una maschera da coniglio e circondato da altre otto persone. Tutti indossano una maschera di animale e, pena la morte istantanea, hanno il divieto di levarla fino a nuova comunicazione. Un coniglio di pezza spiega le regole del “gioco”, i nove ragazzi, colpevoli di almeno uno dei sette peccati capitali, dovranno espiare la propria colpa. Ogni 12 ore si terrà una sentenza in cui ognuno dei partecipanti dovrà votare un compagno e chi otterrà il maggior numero di voti verrà condannato a morte. Gli ultimi quattro sopravvissuti saranno liberati dopo la fine dell’ultima sentenza. Hiro propone che ognuno voti se stesso, in modo da non avere una maggioranza e ritardare le uccisioni per il tempo sufficiente per cercare una via di fuga, ma non sa che tra di loro si nasconde un traditore. Inizia così una serie di omicidi, complotti e tradimenti. Rimasti ormai in quattro i giocatori ritengono di aver salva la vita, ma all’uscita li attende un’amara sorpresa…

Monthly Shonen Gangan nel 2013 ha poi pubblicato Secret, concluso nel 2015, di cui la Yen Press ha curato l’edizione inglese sia in digitale che in stampa. In Italia, la J-pop ha fatto uscire, nel 2015, i tre volumi, riunendoli poi nel 2016 in cofanetto.

La trama di Secret è così sviluppata: Un giorno, degli studenti muoiono in un incidente d’autobus e alcuni giorni dopo, segue la morte di un altro studente. Per la polizia si è trattato di un incidente e di un suicidio. Tempo dopo, il professore responsabile della classe riunisce i sei sopravvissuti annunciando che, tra di loro, vi sono tre assassini e comunica loro che hanno una settimana per scoprire di chi si tratti; se alla scadenza non vi saranno riusciti, si recherà in polizia a consegnare le prove di cui è in possesso.

I pareri sulle opere di Yoshiki Tonogai sono tra i più divergenti: c’è a chi piace e a chi no, chi lo trova scontato e chi rimane colpito dalle sue trame, chi non ama i finali aperti e chi lo apprezza proprio per quello… E tu da che parte stai? Anche tu attendi che il suo ultimo manga sia pubblicato in Italia? Lasciaci un commento.
avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
I pareri sulle opere di Yoshiki Tonogai sono tra i più divergenti: c’è a chi piace e a chi no, chi lo trova scontato e chi rimane colpito dalle sue trame, chi non ama i finali aperti e chi lo apprezza proprio per quello… E tu da che parte stai? Anche tu attendi che il suo ultimo manga sia pubblicato in Italia? Lasciaci un commento.
0