A te che conosci l’azzurro del cielo, La nostra recensione del manga

Quest'oggi parleremo di un'opera di quattro volumi

Bentornato in questa nuova recensione!

Quest’oggi parleremo di un’opera recentemente edita da Star Comics, intitolata A te che conosci l’azzurro del cielo – Her Blue Sky.

A te che conosci l’azzurro del cielo – Her Blue Sky è un manga disegnato da Yaeko Ninagawa, che trae vita dalla storia originale di CHO HEIWA BUSTERS. Il manga trae vita dal film con il medesimo titolo, scritto da Mari Okada e diretto da Tatsuyuki Nagai.

Il volume si compone di sole 144 pagine, quindi relativamente corto. In totale, la storia è composta da 4 volumi. Il primo volume è stato pubblicato il 14 settembre, il secondo verrà pubblicato il 19 ottobre.

Prima di iniziare con la nostra recensione, potrebbero interessarti:

E adesso iniziamo con la nostra recensione!

La trama di A te che conosci l’azzurro del cielo

La storia inizia con una ragazza che suona la chitarra e passa poi al passato, dove la ragazza, da piccola, con quella che sembra essere la sorella, assiste mentre un piccolo gruppo di studenti delle scuole superiori assembla gli strumenti musicali per la loro banda.

Aoi, la ragazza con la chitarra dell’inizio, inizia a suonare la chitarra grazie a Shinnosuke, il leader del gruppo, che all’apparenza sembra avere un legame particolarmente profondo con Akane, la sorella maggiore di Aoi.

Un terribile incidente, però, sconvolge i piani: i genitori di Aoi e Akane muoiono in un incidente e quest’ultima, per garantire alla sorella di poter avere una vita normale, decide di rimanere nello sperduto villaggio di montagna, rifiutando di andare a Tokyo per seguire Shinnosuke.

Circa dieci anni dopo, Aoi mostra avere un atteggiamento scontroso nei confronti della sorella maggiore, decisa a sfondare nel mondo dello spettacolo a Tokyo. Dopo un ennesimo litigio con la sorella, Aoi se ne va nel piccolo edificio che usava la band di Shinnosuke… per ritrovarselo lì, con la divisa scolastica, con lo stesso identico aspetto che aveva prima di partire per Tokyo!

Ma la vita non ha finito di stupire le due ragazze, che ben presto si troveranno a dare il bentornato a Shinnosuke, la sua versione adulta.

Che cosa succederà?

Impressioni su A te che conosci l’azzurro del cielo

Una caratteristica del volume sono le numerose pagine senza dialoghi, che consentono al lettore di concentrarsi in maniera particolare sui paesaggi minuziosamente disegnati.

Pur non conoscendo la storia e trovandola, sotto alcuni aspetti, banali (come quello della ribellione adolescenziale), mi è venuta una grandissima voglia di leggere la continuazione del volume (e di vedere il film).

Aoi sembra la tipica ragazzina adolescente, che non sa cosa vuole fare della sua vita e che preferisce seguire un sogno che, in un certo senso, sembra irrealizzabile. Tutto questo senza tenere in considerazione la sorella maggiore, Akane, che per lei ha rifiutato di seguire il suo sogno e il suo amore.

La storia è poi costellata da altri personaggi secondari, come un ex compagno di classe di Akane, adesso diventato padre e divorziato, che gestisce gli affari comunali e che innesca la scintilla della storia (il ritorno di Shinnosuke nella sua città natale).

Estremamente interessante è l’elemento fantastico della storia, ovvero la comparsa dello spirito di Shinnosuke (o meglio, della sua immagine residua di qualche anno prima), che sembra essere un essere in carne ed ossa, che però a legami solo con Aoi (anche qui, tantissimi dettagli sono ancora da definire: lui non può lasciare la stanza dove si è materializzato: perché? E ancora: sarà visibile anche alle altre persone oltre che ad Aoi? Che ruolo avrà nella storia?).

Il modo di narrare la storia è di certo scorrevole. Leggere tra le pagine della storia è estremamente piacevole, i disegni sono ben fatti e si intravedono numerose trame narrative che potrebbero essere sviluppate in numerosi modi.

Se vuoi acquistare il volume, lo puoi fare al seguente link.

0 0 voti
Voto
Opera leggera, storia che incuriosisce il lettore e disegni molto ben definiti. Da leggere!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
Condividi su facebook
CONDIVIDI